Passa ai contenuti principali

Post

Dove sto andando?

Fabio Guidi
L'uomo contemporaneo soffre, non è appagato, non è felice. Il nostro percorso di crescita deve partire proprio da questo dato. Si tratta di comprendere il motivo di questa comune sofferenza, “comune” nel senso che è molto diffusa, ma anche perché è poco visibile agli occhi distratti della collettività: non è niente di straordinario, che colpisce.  Tuttavia, se noi facciamo di tutto per tamponare il nostro disagio con gli innumerevoli palliativi che la nostra provvidente e generosa società dei consumi ci offre, non possiamo fare alcun reale passo verso la nostra crescita personale. L’uomo contemporaneo soffre perché tradisce il proprio Sé. Ognuno di noi ha il compito di realizzare la propria intima natura, portare al massimo sviluppo possibile le proprie potenzialità. Tuttavia, spesso la nostra vita presenta scarsi elementi di creatività, tradisce le nostre stesse speranze. E allora soffriamo, non può essere altrimenti. Nel mio libro Iniziazione alla Psicosintesi descri…
Post recenti

Un corso di meditazione

Redazione

Da lunedì 14 ottobre, per quattro lunedì consecutivi, organizziamo un corso per acquisire le basi fondamentali della pratica meditativa, durante il quale verranno descritti aspetti che spesso non vengono presi in adeguata considerazione e rendono improduttivi i nostri sforzi. Parleremo della postura, della meditazione di quiete, della visione profonda e della immaginazione.
A richiesta potranno essere svolti altri incontri di approfondimento.

La sede è a Livorno e l'orario è dalle 20:30 alle 22.
Conduce il dr. Fabio Guidi
Per informazioni e iscrizioni: info@psicosintesi.org

I Seminari della Quarta Via

Fabio Guidi

In aggiunta al lavoro dei gruppi, la nostra Scuola programma alcuni seminari l'anno, i Seminari della Quarta Via, ognuno dei quali sviluppa una tematica specifica dell'insegnamento gurdjieffiano. Ogni seminario consiste in sessioni di insegnamenti ed esperienze pratiche, con specchi, meditazioni ed esercizi energetici. Gli obiettivi del Lavoro sono: - la conoscenza della propria 'macchina', con i suoi meccanismi, motivazioni, ideologie, - il possesso di sé attraverso la non espressione delle emozioni negative, cioè distruttive per sé e per gli altri, - il rafforzamento della volontà, utilizzando la disciplina del giusto sforzo e la psicoecologia, - il distacco dovuto al 'non considerare interiormente', ma solo esteriormente, recitando ruoli sociali, - la libertà interiore, che nasce dal superamento delle identificazioni egoiche e dallo sviluppo della percezione dell'Io Sono. Si tratta di un lavoro psicosintetico più avanzato, una pratica rivolta…

Corsi e Gruppi di psicosintesi

Redazione

"Il sapere, quando non è in armonia con l'essere, non potrà mai essere abbastanza grande, o per meglio dire, sufficientemente qualificato per i reali bisogni dell'uomo." (Gurdjeff)

L'indicazione di Gurdjieff è piuttosto semplice, ma, ahimè, perlopiù trascurata. Lo crescita interiore, la progressiva scoperta del nostro vero Io, non è possibile semplicemente leggendo qualche libro e acquisendo una conoscenza teorica di qualche concetto psicologico o spirituale. Ciò che conta è la reale concreta «esperienza» dell'intero nostro essere e non una semplice informazione intellettuale, che spesso costituisce l'alibi migliore per non lavorare veramente su di sé. La nostra Scuola prevede livelli diversi del Lavoro. I Corsi, tenuti dal dr. Fabio Guidi, sono incontri che introducono concettualmente agli aspetti più importanti della pratica psicosintetica. Sono teorici ed esperienziali insieme, perché prevedono degli esercizi da fare in gruppo, in genere medita…

L'uomo è un essere multiplo

Fabio Guidi

Il seguente brano  è una pagina tratta dai Frammenti di un insegnamento sconosciuto, di Ouspensky, dove l'autore riporta l'insegnamento di Gurdjieff riguardo alla divisione della personalità in tanti 'io' antagonisti, che nella Psicosintesi di Assagioli vengono definiti «subpersonalità». Che cos’è una subpersonalità? Ogni subpersonalità è una vera e propria ‘personalità in miniatura’: - sul piano dell’Ego, comporta un’identificazione parziale, con un ruolo, una funzione, un modello, un gruppo sociale, un’ideologia, un’età della vita, ecc.; 
- sul piano corporeo, manifesta un particolare stato fisico, imponendoci spesso certe somatizzazioni, impulsi, spasmi, blocchi energetici e tensioni muscolari;  - sul piano emotivo, denuncia specifici stati d'animo e sentimenti, motivazioni e desideri, bisogni e aspettative nei confronti della vita;  - sul piano mentale, difende particolari convinzioni, idee e opinioni, pregiudizi, posizioni filosofiche-politiche-reli…